Modificare il timeout del blocco dell’account utente in Windows 8/8.1

Mediante le Group Policy è possibile modificare il tempo dopo il quale un account utente viene bloccato automaticamente per impedire accessi non autorizzati. Come best practices questo tempo non dovrebbe mai essere superiore ai 15 minuti e dovrebbe richiedere sempre la pressione della combinazione CTRL+ALT+CANC.

Fino a Windows 7 è sufficiente agire su questi criteri lato utente:

Configurazione utente > Modelli amministrativi > Pannello di controllo > Personalizzazione

Timeout screen saver: Permette di specificare il tempo dopo il quale verrà avviato automaticamente lo screensaver

Proteggi screen saver con password: Abilitandolo permette di bloccare l’account utente connesso non appena viene attivato lo screensaver

Tuttavia si noterà che nei client Windows 8/8.1 il timeout dello screensaver verrà ignorato e gli account utente continueranno a venire bloccati automaticamente dopo appena un minuto.

Il problema è dovuto all’introduzione di un differente timeout a livello computer, probabilmente necessario al corretto funzionamento del Lock Screen. Per modificarlo è necessario agire su questo criterio:

Configurazione computer > Impostazioni di Windows > Impostazioni sicurezza > Criteri locali > Opzioni di sicurezza > Accesso interattivo: limite di inattività del computer

Per ulteriori informazioni consiglio la lettura di questa pagina:

Microsoft TechNet – Interactive logon: Machine inactivity limit

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *