Eseguire l’unione di file SWM in un file immagine WIM

Attraverso DISM è possibile eseguire la suddivisione di un’immagine WIM in uno o più file SWM. Questo può essere utile ad esempio se il supporto che si vuole utilizzare per l’installazione non ha spazio a sufficienza per contenere l’intero file WIM oppure se ci sono limiti nel file system utilizzato (il caso più comune è quello del FAT32). Tuttavia non è possibile montare direttamente i file SWM per eseguire modifiche: è necessario utilizzare il file WIM originale o ricostruirlo eseguendo una unione dei file SWM.

Per eseguire quest’ultima operazione di unione è possibile utilizzare DISM:

DISM /Export-Image /sourceimagefile:c:\install.swm /SWMFile:c:\install*.swm /Sourceindex:1 /DestinationImageFile:c:\install.wim

Nel nostro caso abbiamo 3 file SWM presenti in C:\ chiamati install.swm, install2.swm, install3.swm. Il file finale si chiamerà install.wim e verrà salvato sempre nella cartella C:\.
Attenzione: Se l’immagine WIM era di tipo multiplo (ovvero erano presenti più indici) sarà necessario eseguire l’operazione per ogni indice cambiando appunto il valore del parametro /SourceIndex.
Questa procedura è stata testata con successo con l’ultima versione di DISM (10.0.10586.0) e un’immagine di Windows 10.

Taggato su: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *