Sysprep di immagini Windows 10

Tutte le immagini Windows, prima di poter essere distribuite in altri computer, devono necessariamente essere “generalizzate” tramite una procedura chiamata sysprep. In questo articolo vedremo come eseguire un sysprep basilare di immagini Windows 10 (in questo caso specifico è stata utilizzata la versione 1607)

La procedura è in gran parte analoga a quella per Windows Vista e successivi, quindi se in passato avete distribuito questi sistemi operativi molti dei passaggi proposti vi saranno familiari.

    • Per semplificare la procedura ho preparato un template di file di risposte “basilare”, ovvero che esegue solo il sysprep dell’immagine, modifica il nome del computer e salta la fase OOBE. Copiare questo codice in un file di testo e salvarlo come “Unattend.xml”.
      <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
      <unattend xmlns="urn:schemas-microsoft-com:unattend">
          <settings pass="generalize">
              <component name="Microsoft-Windows-Security-SPP" processorArchitecture="amd64" publicKeyToken="31bf3856ad364e35" language="neutral" versionScope="nonSxS" xmlns:wcm="http://schemas.microsoft.com/WMIConfig/2002/State" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance">
                  <SkipRearm>0</SkipRearm>
              </component>
              <component name="Microsoft-Windows-PnpSysprep" processorArchitecture="amd64" publicKeyToken="31bf3856ad364e35" language="neutral" versionScope="nonSxS" xmlns:wcm="http://schemas.microsoft.com/WMIConfig/2002/State" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance">
                  <DoNotCleanUpNonPresentDevices>false</DoNotCleanUpNonPresentDevices>
                  <PersistAllDeviceInstalls>false</PersistAllDeviceInstalls>
              </component>
          </settings>
          <settings pass="specialize">
              <component name="Microsoft-Windows-Shell-Setup" processorArchitecture="amd64" publicKeyToken="31bf3856ad364e35" language="neutral" versionScope="nonSxS" xmlns:wcm="http://schemas.microsoft.com/WMIConfig/2002/State" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance">
                  <ComputerName>NomeComputer</ComputerName>
                  <CopyProfile>false</CopyProfile>
                  <DoNotCleanTaskBar>true</DoNotCleanTaskBar>
                  <RegisteredOrganization>Organizzazione</RegisteredOrganization>
                  <RegisteredOwner>Proprietario</RegisteredOwner>
              </component>
          </settings>
          <settings pass="oobeSystem">
              <component name="Microsoft-Windows-International-Core" processorArchitecture="amd64" publicKeyToken="31bf3856ad364e35" language="neutral" versionScope="nonSxS" xmlns:wcm="http://schemas.microsoft.com/WMIConfig/2002/State" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance">
                  <InputLocale>it-IT</InputLocale>
                  <SystemLocale>it-IT</SystemLocale>
                  <UILanguage>it-IT</UILanguage>
                  <UILanguageFallback>en-US</UILanguageFallback>
              </component>
              <component name="Microsoft-Windows-Shell-Setup" processorArchitecture="amd64" publicKeyToken="31bf3856ad364e35" language="neutral" versionScope="nonSxS" xmlns:wcm="http://schemas.microsoft.com/WMIConfig/2002/State" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance">
                  <OOBE>
                      <HideEULAPage>true</HideEULAPage>
                      <HideWirelessSetupInOOBE>true</HideWirelessSetupInOOBE>
                      <ProtectYourPC>1</ProtectYourPC>
                  </OOBE>
                  <DoNotCleanTaskBar>true</DoNotCleanTaskBar>
                  <RegisteredOwner>Proprietario</RegisteredOwner>
                  <RegisteredOrganization>Organizzazione</RegisteredOrganization>
              </component>
          </settings>
          <cpi:offlineImage cpi:source="catalog:d:/deploy/catalogs/windows 10 education.clg" xmlns:cpi="urn:schemas-microsoft-com:cpi" />
      </unattend>
      
    • Scaricare su un computer dedicato la versione di Windows ADK valida per il sistema operativo da generalizzare:
      Microsoft Hardware Dev Center – Download di Windows ADK
    • Installare l’ambiente degli strumenti di distribuzione, che integra il tool Windows System Image Manager (SIM).
    • Aprire SIM quindi fare click su File > Seleziona immagine di Windows.
    • Specificare il file “install.WIM” contenuto nel disco di installazione di Windows. A questo punto il tool eseguirà l’elaborazione dell’immagine e genererà un file di catalogo. Questo file è in pratica un “indice” delle opzioni disponibili per l’immagine: consiglio di conservarlo anche dopo aver creato il file di risposte in quanto permetterà di evitare di elaborare nuovamente l’intera immagine WIM in futuro.
    • Nel riquadro in basso a sinistra saranno ora visibili le opzioni disponibili per il file di risposte.
    • Fare click su File > Apri file di risposte e selezionare il file “Unattend.xml” salvato precedentemente.
    • A questo punto SIM chiederà se si vuole associare il file di risposte all’immagine già caricata precedentemente: selezionare “Si”.
      file_risposte
      Nota: Il relativo messaggio di avviso presente nell’area in basso scomparirà automaticamente solo una volta eseguito il salvataggio del file.
    • Se la procedura di associazione è avvenuta correttamente, nell’area in altro a destra dovrebbe ora essere possibile “esplorare” le opzioni del file di risposte template.
      Fare click sui vari componenti e personalizzare le relative proprietà.
      sim
    • Per aggiungere voci di personalizzazione aggiuntive al file di risposte (ad esempio join a dominio, ecc..), nel riquadro in basso a sinistra, fare click con il tasto destro del mouse sul nome di un componente per aggiungerlo ad un passaggio della procedura di sysprep. Per ulteriori informazioni sul funzionamento di questi passaggi consiglio la lettura di questa pagina: Microsoft Windows IT Center – How Configuration Passes Work
      agg_comp
      E’ possibile trovare una lista con la descrizione di tutti i vari componenti qui:
      Microsoft Window IT Center – Components
      Questa lista è aggiornata fino a Windows 8.1 ma è applicabile anche a Windows 10.
    • Una volta completate tutte le modifiche fare click su File > Salva file di risposte per salvare le modifiche eseguite in SIM nel file “Unattend.xml”.
    • Ora sul computer da generalizzare, prima di lanciare sysprep, scollegare internet ed eseguire la pulizia delle App di Windows Store eseguendo questi comandi PowerShell come amministratore:
      Get-AppXPackage -AllUser | % {if ($_.PackageUserInformation.InstallState -eq "Staged"){$_.PackageFullname}}
      get-appxpackage | remove-appxpackage
      

      Per ulteriori informazioni consiglio la lettura di questa pagina:
      KB2769827 – Sysprep non funziona dopo la rimozione o aggiornamento di applicazioni Windows Store che includono le immagini predefinite di Windows
      Nota: Se il computer era erroneamente rimasto connesso ad internet, scollegarlo e ripetere l’esecuzione dei comandi.

    • Copiare il file Unattend.xml nella cartella C:\Windows\System32\Sysprep del computer da generalizzare, quindi avviare la procedura di sysprep utilizzando il comando:

      sysprep /generalize /oobe /shutdown

      Nota: Non è necessario specificare il percorso del file di risposte nella linea di comando in quanto è stato caricato direttamente nella cartella di sysprep.

    • Attendere il completamento della procedura di generalizzazione/pulizia, al termine il computer verrà arrestato automaticamente. A questo punto l’immagine di Windows 10 presente nell’hard disk potrà essere acquisita o clonata senza problemi (anche con strumenti non Microsoft).
      Attenzione: Se il sistema operativo viene avviato prima di aver acquisito l’immagine, sysprep terminerà il processo di preparazione iniziale e sarà quindi necessario eseguire nuovamente la generalizzazione.

 

Un intervento su “Sysprep di immagini Windows 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *